INFORMATIVA INAIL

 

Dal 12 ottobre 2017 diventa obbligatoria la comunicazione all’INAIL degli infortuni sul lavoro che causano anche 1 solo  giorno di assenza dal lavoro (non si conta quello dell’evento) fino a questo momento esclusi dall’obbligo di segnalazione.

La comunicazione ha lo scopo esclusivo di consentire all’INAIL  una  raccolta dati ai fini statistici per incidenti lievi.

Il datore di lavoro avrà quindi l’obbligo:

  • di comunicare ai fini statistici i casi di infortuni lievi con  un’assenza dal  lavoro di almeno 1  giorno (escluso quello dell’evento);
  • di denunciare ai fini assicurativi gli infortuni che comportano un’assenza da lavoro superiore ai 3 giorni (escluso il giorno dell’evento).

In entrambi i casi la comunicazione va effettuata:

  • entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico;
  • per via telematica all’INAIL tramite il portale SINP (Sistema Informatico Nazionale per la Prevenzione nei Luoghi di Lavoro) istituito dal decreto ministeriale 25 maggio 2016.

Le sanzioni per il datore di lavoro e il dirigente sono le seguenti:

  • 18, co. 1, lett. r), per gli infortuni superiori ai tre giorni: sanzione amministrativa pecuniaria da 1.096,00 a 4.932,00 euro [Art. 55, co. 5, lett. g)] esclude l’applicazione delle sanzioni conseguenti alla violazione dell’articolo 53 del D.P.R. 30 giugno 1965, n. 1124 [Art. 55, co. 6)];
  • 18, co. 1, lett. r), per gli infortuni superiori ad un giorno: sanzione amministrativa pecuniaria da 548,00 a 1.972.80 euro [Art. 55, co. 5 lett. h)].